PORK VINDALOO – CURRY DI MAIALE PICCANTE

Se siete deboli di cuore vi sconsiglio di provare la ricetta del Vindaloo. La sua “leggendaria” piccantezza viene romanzata con aneddoti di lacrime e sudori, vi assicuro, è tutto vero.

Anni fa sentivo parlare di Pork Vindaloo come uno dei piatti della cucina indiana più piccante in assoluto.  Parafrasando un detto “la piccantezza sta nel palato di chi la mangia”. Intendo dire che sul fatto che in assoluto sia il piatto più piccante avrei dei dubbi.

Dato che al mio compagno piace molto (e sopporta molto bene) il piccante ho cucinato per la prima volta Vindaloo un paio di anni fa. Da allora al suo compleanno è il piatto speciale che mi chiede di preparargli. Si, praticamente solo per lui dato che ne mangio 3 bocconcini e poi gli lascio tutto il resto perché non riesco a continuare.

Il piccante si sa, è cumulativo, appena assaggerete questo piatto direte “ok, piccante ma sopportabile”….. aspettate che arriva! 

Anche questa mini-bomba è il prodotto dell’influenza britannica nella cucina indiana, non c’è infatti traccia di questo piatto nella tradizione dell’india ma sembra essere nato dalla ricerca spasmodica dei cittadini dl Regno Unito per il curry più piccante in assoluto.

Il mio problema con questo piatto è che mi piace tantissimo, è proprio buono, gustoso e molto aromatico ma purtroppo è così piccante che al terzo boccone devo dire a malincuore “basta!”

Vi consiglio di abbinarlo al riso bianco, tanto riso bianco e magari arriverete al quinto boccone. 

PORK VINDALOO

Preparazione 10 minuti
Cottura 2 ore
Marinatura 1 ora
Tempo totale 3 ore 40 minuti
Porzioni 4 persone

INGREDIENTI

  • 7 spicchi di aglio grattuggiati
  • 4 cm di zenzero grattuggiato
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • ½ cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaio di peperoncino di cajenne
  • 1 cucchiaio di peperoncino macinato
  • 2 cucchiai di sale Maldon
  • 850 gr di lonza di maiale
  • 1 cucchiaio di pasta di tamarindo
  • 60 ml di olio di semi di mais
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 5 chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di semi di senape
  • I semi di 4 baccelli di cardamomo
  • 1 cipolla tritata
  • 1 peperone rosso
  • 500 ml di acqua bollente

PREPARAZIONE

  1. In un mixer unite aglio, zenzero, aceto, curcuma, cumino, peperoncini, sale e frullate per bene in modo da ottenere una pasta omogenea.
  2. Tagliate la lonza di maiale a cubetti di 1,5 cm circa e, in una ciotola capiente coprite con la pasta di spezie in modo che la carne ne sia ben ricoperta e lasciate marinare per un ora.
  3. In una padella capiente scaldate l’olio e fate soffriggere la cannella, i chiodi di garofano, i semi di cardamomo e di senape per 5 minuti a fiamma bassa
  4. Aggiungete la cipolla e fate soffriggere per altri 5 minuti
  5. Tagliate il peperone a tocchetti di 2 cm circa e aggiungetelo in padella
  6. Alzate il fuoco e fate saltare il maiale con tutti gli altri ingredienti per 10 minuti circa.
  7. Versate il tamarindo e l’acqua bollente e coprite con un coperchio.
  8. Abbassate il fuoco e fate sobbollire coperto per un ora circa
  9. Togliete il coperchio e fate sobbolire per un’altra mezzora affinché il liquido si riduca e la salsa diventi setosa.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments