CARAPULCRA CHINCHANA – STUFATO PERUVIANO

Già diverse volte vi ho parlato di quanto amo lo stufato, questo è particolarmente ricco e setoso. Preparatelo un giorno prima di servirlo per un sapore ancora più gustoso e intenso.

Cerco sempre ricette nuove per preparare lo stufato, è bellissimo arrivare a casa la sera, scaldarlo sul fuoco e godersi tutto il calore e il gusto che solo molte ore di cottura regalano.

Quando mi sono imbattuta nella ricetta della Carapulcra Chinchana mi sono stupita di trovare una ricetta di stufato con le patate. Per qualche strana motivazione pensavo che fosse più “tradizionale” uno stufato con la frutta esotica per un paese così fusion e dove la biodiversità la fa da padrone. Ovviamente mi dimenticavo completamente del fatto che le patate sono originarie del Sud America e venivano coltivate sulle Ande oltre 4000 anni fa. Tenetevi forti perché in Perù esistono più di 3000 qualità di patate. Se farete una ricerca veloce per immagini verrete lanciati in un caledoscopio di forme e colori (molte di queste patate assomigliano di più a frutti esotici). Ad ogni modo il Perù è veramente orgoglioso delle sue patate quindi per questo stufato cerchiamo le migliori patate che possiamo trovare, o almeno, cercate di evitare quelle della grande distribuzione che sono per la maggior parte decongelate.

Non so per quale motivo ma nella mia testa il Perù era un caldo paese del Sud America, il che è vero ma è anche vero che è un paese montuoso dove esistono popolazioni e paesi a 4000 mt di altitudine. Nella mia testa lo stufato di maiale e patate poteva essere più autoctono nel nord Europa e invece vi suggerisco di provare questa preparazione, il maiale, le spezie, la dolcezza del mais e la cremosità delle patate sarà una sorpresa gustosa.

CARAPULCRA CHINCHANA

Preparazione 10 minuti
Cottura 1 ora 10 minuti
Tempo totale 1 ora 20 minuti
Porzioni 6 persone

INGREDIENTI

  • 1 kg di filetto di maiale
  • 600 gr di patate a pasta gialla
  • 160 gr di mais in scatola
  • 1 litro e mezzo di brodo di carne
  • 25 gr di strutto
  • 4 spicchi di aglio schiacciati
  • 1 cipolla affettata sottilmente
  • 3 cucchiai di peperoncino fresco tritato
  • 3 chiodi di garofano
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di pepe
  • 1/4 di cucchiaino di cumino in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di sale

PREPARAZIONE

  1. Pelate le patate e tagliatele a cubetti di 1 cm e mezzo
  2. Tagliate il filetto di maiale in bocconcini di 3 cm circa e conditelo con il sale e il pepe
  3. In una pentola capiente sciogliete la metà dello strutto a fuoco vivo e fate rosolare i cubetti di carne finché saranno ben dorati da tutti i lati e rimuoveteli dalla pentola (se necessario dividete i bocconcini facendone saltare meno per volta)
  4. Sciogliete lo strutto rimasto e fate saltare l’aglio e la cipolla per 2 minuti eventualmente abbassando il fuoco se notate che la cipolla si sta bruciacchiando
  5. Aggiungete le spezie e il peperoncino e abbassate il fuoco in modo da rosolare per 5 minuti circa tutti gli ingredienti sprigionando bene gli aromi
  6. Incorporate la carne, le patate e il brodo e fate sobbollire per 40 minuti circa
  7. Aggiungete il mais dopo averlo scolato dalla lattina e fate cuocere ancora 10 minuti
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments