ERBE E AROMI – ESSERE PRONTI A TUTTO

Ci sono dei must che in dispensa non devono mai mancare, vi racconto come ho organizzato le mie scorte di erbe e  preparati vegetali in modo da non essere mai (o quasi mai) impreparata di fronte a qualsiasi ricetta.

C’è sempre quel momento in cui andiamo al supermercato e vediamo in offerta quell’ingrediente particolare e ci ricordiamo di una ricetta che volevamo tanto provare. Arrivate a casa, aprite il libro e, con estremo disappunto vi accorgete di non avere, delle erbe, o il peperoncino fresco ecc. Quindi il dilemma è, torno al supermercato o semplifico?

Semplificare è sempre possibile in una ricetta con 10 ingredienti (valutando i bilanciamenti di sapore ed eventualmente riducendo le dosi di quelli più saporiti). Se però stiamo facendo delle bistecchine marinate in olio, aglio, prezzemolo e peperoncino se ci manca l’aglio e il prezzemolo fresco è il caso di cambiare ricetta.

Quando ho iniziato a cucinare tanti anni fa, mi appoggiavo tantissimo alle erbe liofilizzate.

Principalmente per una questione di consumo (il prodotto fresco si deteriora in pochissimi giorni, anche in frigo). Ovviamente mi rendevo conto della differenza di gusto tra un prezzemolo fresco ed uno essiccato…non c’è paragone. Poi ho provato i prodotti surgelati….ma ancora niente.

Quando facevo cene per tante persone andavo a comprare le erbe fresche, che avanzavano e con mio disappunto buttavo quando ormai tristemente appassite (si dice che gli scozzesi siano più risparmiatori dei genovesi, non credo sia vero in generale, ma per quanto riguarda il mio ottavo calza a pennello).

Ma un giorno è arrivata l’illuminazione. Le erbe avanzate, tritate e inserite in piccoli contenitori ermetici di plastica e direttamente in freezer, mi sono detta…. Proviamo, tanto le butteresti comunque. Dopo due settimane la prova con il polpo e patate brillantemente superata!

Da allora nel mio freezer non mancano mai prezzemolo, erba cipollina, aneto, coriandolo, basilico e basilico thai, salvia, rosmarino, foglie intere di alloro, di curry e Kafir lime, tutto pronto all’uso.

L’importante è togliere il contenitore dal freezer al momento del bisogno,

grattare con una forchetta il quantitativo che serve direttamente in pentola o sul piatto e rimettere in freezer il contenitore immediatamente. Non lasciate scongelare le erbe altrimenti dovrete utilizzarle tutte o buttarle. Tutti i prodotti congelati non si possono scongelare e ricongelare. Questo si chiama mantenere la linea del freddo, è importantissimo per preservare la nostra salute e quella dei nostri amici.

Per quanto riguarda invece altre erbe, come ad esempio origano, timo e maggiorana le compro liofilizzate in Grecia… E voi direte, quando hai bisogno di origano vai in Grecia?

La risposta è no ovviamente, andando quasi ogni anno per una breve vacanza, torno con il fabbisogno annuale. Innanzitutto queste erbe essiccate in Grecia sono molto più saporite che da noi, quindi la quantità da utilizzare è molto inferiore e poi, parliamo del prezzo.

Il mio compagno (sentirete parlare spesso di lui) mi ha insegnato a non guardare più quanto costa una confezione di qualcosa in offerta ma il prezzo al chilo…e lì ti si apre un mondo! Così capisci anche che tante “offerte” tanto convenienti non sono.

Guardando il prezzo al chilo magari vi renderete conto che il vicino di scaffale, non in offerta, costa molto meno al chilo rispetto al prodotto in offerta.

Non ce ne accorgiamo solitamente perché sulle etichette del supermercato il costo delle erbe non è espresso al chilo ma all’etto (giusto per non farci prendere un colpo quando facciamo la spesa).

Ritornando nel dettaglio, avete mai guardato quanto costa l’origano in vasetto? Dai 150€ ai 260€ al chilo, il prezzo scende (e anche di molto) a comprare grandi confezioni o sacchetti. Ad ogni modo il prezzo più conveniente che ho riscontrato è 42€ al chilo, di un marchio sconosciuto e contenente anche dei pezzi di rametti.

Anni fa, per le ferie, abbiamo prenotato uno appartamentino in una micro isola sperdutissima raggiungibile solo con il traghetto da Atene. Da brava donnina previdente, compro olio e origano al supermercato prima di imbarcarmi e noto che costa veramente poco.

Al che mi dico, se è buono, al ritorno magari ne compro un po’…. Non è che sia buono, è fantastico, se ne utilizza anche molto meno del nostro e costa 18,40€ al chilo. Ovviamente ho calcolato il fabbisogno annuale e sono ripartita con il mio mezzo chilo di origano e 250gr di timo per l’Italia….

Ma adesso ritorniamo ad altri prodotti aromatici che troviamo surgelati nel mio freezer:

  • peperoncini verdi o rossi – quando è stagione ne compro una grande quantità, li trito nel mixer e poi suddivido in sacchetti gelo di piccole dimensioni. Ne tengo sempre un piccolo vasetto scongelato in frigo pronto all’uso. Quando lo finisco scongelo uno dei sacchetti nel vasetto e peperoncino fresco tutto l’anno.
  • lemongrass – anche nelle grandi città, a volte si trova, a volte no. Quando lo trovo ne compro un po’. Taglio i gambi in 3 o 4 parti dipendentemente dalla lunghezza e poi li congelo in un contenitore o in sacchetto per il gelo. Quando serve ne prendo la quantità necessaria, è anche molto più facile da grattuggiare se congelato.
  • zenzero – congelato da grattugiare è perfetto. Se invece lo dovete usare a fettine o tritato vi consiglio di comprarlo fresco perché congelato è impossibile da tagliare.
  • sedano – Non amo il sedano crudo ma mi serve solo come base per i soffritti o per le zuppe. Ogni volta che mi serviva per una ricetta il resto languiva poi in frigo in attesa del trasferimento in pattumiera. Ho risolto tagliandolo a rondelle e congelandolo in un contenitore.

Aglio e cipolla si conservano per molto tempo e tendo a comprarne poco per volta perché non ho ancora provato il congelamento… ma se volete ci provo e poi vi dico!

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments