DHAL DI LENTICCHIE E BARBABIETOLE

Il termine indiano Dhal indica sia alcuni legumi secchi come lenticchie, piselli e ceci che tutte le preparazioni come zuppe o creme che si preparano con essi.

Le prime volte che sentivo parlare di Dhal ero confusa dall’utilizzo così vario di questo nome. Poi ho capito che questo termine si usa praticamente per tutti i legumi secchi e le loro preparazioni sia a base di liquido che più cremose.

Ho preparato questa ricetta perché volevo cimentarmi in una ricetta a base di barbabietole, sono veramente affascinata dal loro colore ricco e sontuoso. Sto cercando anche di variare i miei menù e proporre anche molte alternative sia vegetariane che vegane.

Come sapete non sono né vegetariana né vegana, mi piace avere una dieta variegata e saporita ed è quello che per esempio non mi è piaciuto delle esperienze di ristoranti vegani che ho avuto. Nella maggior parte delle preparazioni vegane che ho assaggiato in Italia è stata la scarsità di condimenti a non lasciarmi soddisfatta. Pensandoci bene tantissimi piatti della cucina indiana sono vegani ma tutto si può dire tranne che la cucina indiana non sia saporita.

A casa non erano tutti contenti della mia scelta di cucinare questo piatto, purtroppo al mio compagno le lenticchie non piacciono per la consistenza spesso farinosa. In questa ricetta le lenticchie servono principalmente a dare consistenza e “volume“, in proporzione alle barbabietole non sono una grande quantità.

Come vi ho detto in passato io mi “annoio” a rimangiare sia a pranzo che a cena gli stessi piatti quindi, dato che avrei dovuto mangiare tutto io questo Dhal, la prima sera, dopo questa foto l’ho mangiato per cena. Il giorno dopo l’ho utilizzato da aggiungere alla pasta con un filo d’olio, a cena ho unito un uovo e del pane e ho realizzato delle polpettine, leggermente infarinate e fritte in padella che hanno mangiato tutti con una maionese alla senape. Perché si sa, anche una suola di scarpa è buona fritta! A pranzo del giorno dopo ho rimangiato la versione originale e alla sera l’ho inserita come ripieno di una torta salata e l’ho finito!… lo so, è dura la vita della foodblogger!

DHAL DI LENTICCHIE E BARBABIETOLE

Preparazione 10 minuti
Cottura 50 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 6 persone

INGREDIENTI

  • 1 cipolla grande
  • 3 barbabietole crude
  • 2 cucchiai di olio di semi di mais
  • 2 cucchiaini di semi di senape
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino di peperoncino frantumato
  • 2 cm di zenzero
  • 4 spicchi di aglio
  • 200g di lenticchie rosse decorticate
  • 700 ml di acqua  
  • 3 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di pepe nero macinato
  • 1/2 cucchiaino di garam masala 
  • 6 cucchiai di crema di cocco (per servire)

PREPARAZIONE

  1. Grattuggiate l’aglio e lo zenzero e tritate grossolanamente (io l’ho fatto in un mixer) sia la cipolla che le barbabietole
  2. Scaldate l’olio a fuoco medio in una pentola grande
  3. Aggiungete i semi di senape e dopo 2 minuti il cumino, il coriandolo, la curcuma e il peperoncino e lasciate friggere, mescolando, per un altro minuto
  4. Incorporate la cipolla tritata e fatela imbiondire per 10 minuti
  5. Aggiungete l’aglio, lo zenzero e le barbabietole e fateli soffriggere, mescolando, per altri 7 minuti  
  6. Versate l’acqua e lenticchie in pentola, abbassate il fuoco e coprite con un coperchio  
  7. Fate sobbollire per 30 minuti mescolandolo di tanto in tanto in modo che il Dhal non si attacchi sul fondo 
  8. Porzionate aggiungendo un cucchiaio di crema di cocco (o di yogurt bianco se non siete vegani)
4 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments