TARAMOSALATA – LA CREMA DI UOVA DI PESCE

Taramosalata è insieme alla Melitzandosalata e allo Tzatziki una delle meze greche assolutamente più popolari. Oggi la prepareremo insieme con tutte le difficoltà del caso.

Taramosalata senza Tarama è un po’ come dire frittata senza uova, ovviamente non è uguale ma purtroppo la Tarama in Italia non c’è. Ovviamente ho trovato dei sostitutivi ma partiamo da qualche cenno generale.

Questa crema viene solitamente servita come antipasto in tutti i ristoranti in Grecia può essere bianca oppure rosa se le uova di Tarama sono colorate. Sembra che i greci apprezzino di più che sia rosa ma a livello di sapore non c’è differenza.

L’ultima volta che sono stata ad Atene stavo praticamente piangendo davanti al banco frigo perché non potevo portare in Italia la Tarama che sarebbe stata troppo tempo fuori dal frigorifero. Una cosa è fare shopping di cibo a Novembre in UK e una cosa è farlo in Grecia ad Agosto.

Tornata in Italia ho iniziato a cercare alternative, esistono un paio di marche di Taramosalata confezionata che potete trovare online o nei negozi di import di prodotti esteri ma onestamente sanno solo di conservanti e poco altro. Ho visto su tanti blog che viene consigliato di usare le uova di lompo arancioni, le ho provate e ve le sconsiglio, non hanno quel sapore pungente di pesce che è caratteristico di questa preparazione.

Poi ho scoperto le uova di Capelin (che non è un pesce veneto) che sono perfette per questa ricetta, ma purtroppo la catena di supermercati dove lo acquistavo ha chiuso tutti i punti vendita nella mia città e quindi ho ricominciato la ricerca.

Più che altro le ricerco per colore, non devono essere arancioni ma fuxia scuro in modo che poi diluite diano il colore rosa alla crema. E ho provato le uova di lompo della marca Labeyrie che sono perfette, del colore giusto, saporite veramente buone. Lo sapete ormai che non nomino mai marche nel blog ma stavolta è doveroso perché ho fatto davvero fatica a trovare l’ingrediente giusto per questa ricetta.

Giusto per darvi un’idea avevo fatto una foto della Taramosalata per pubblicare la ricetta due anni fa ma, riguardando la foto non mi piaceva la luce, l’impiattamento ecc e per rifarla ci ho messo si, due anni senza Tarama…sembra quasi il titolo di un libro, dopo Cent’anni di solitudine 2 anni senza Tarama.

Quindi prepariamoci a una bella cena greca con Melitzandosalata, Tzatziki e finalmente anche questa crema di uova di pesce.

TARAMOSALATA – LA CREMA DI UOVA DI PESCE

Preparazione 5 minuti
Tempo totale 5 minuti
Porzioni 6 persone

INGREDIENTI

  • 100 gr di uova di lompo rosse o 50 gr di uova di capelin
  • 135 gr di pane in cassetta
  • 1 cipolla bianca piccola
  • il succo di 1/2 limone
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE

  1. Tagliate in quarti la cipolla e a pezzi il pane
  2. In un mixer unite tutti gli ingredienti e processate finché otterrete una crema liscia
  3. SI può conservare in frigorifero anche per un paio di giorni
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments