STUFATO DI MAIALE E MELANZANE

Maiale e melanzane? Ero scettica (come al solito) ma si sposano davvero bene, sarà perché iniziano entrambi con la lettera M? Forse, o forse perché c’è un sughetto delizioso che lega il tutto…a voi il giudizio!

Lo stufato di maiale e melanzane nasce da una esigenza pratica. Ovvero, una sera, apro il frigorifero e c’erano solo del maiale e un’impaurita melanzana, tutta sola nel cassetto.

Leggo spesso su internet di tutte le food blogger bravissime che organizzano la spesa con un mese di anticipo. Creano questi meal-prep, come li chiamano loro, che sembra ci voglia una laurea in ingegneria gestionale per capirci qualche cosa. In epoche non sospette e non influencer anche io mi preparavo la schiscetta da portare in ufficio il giorno dopo. Per chi non fosse di Milano il termine “schiscetta” o “schiscia” per gli amici, indica il cestino per il pranzo dei manovali e operai che era una scatola di metallo, bassa e larga, di forma schiacciata insomma, e da qui il termine “schiscetta”.

Comunque resto ancora basita ma contemporaneamente affascinata da questa spettacolarizzazione della banalità. Come se qualsiasi persona non ci arrivasse a cucinare a cena una porzione in più di verdura da aggiungere al riso bollito per il giorno dopo a pranzo.

Io vi posso consigliare, se vi avanzasse un pochino di stufato, di tritare grossolanamente la carne e le melanzane, aggiungete un paio di cucchiai di salsa di pomodoro, regolate di sale e pepe e avrete ottenuto un’ottimo condimento per una pasta da scaldare poi al microonde al lavoro. Oppure old school, sul calorifero a scaldare tutta la mattina. Ma non chiamatelo meal-prep, Vi prego! Anche perché, non esiste neanche in wikipedia la voce meal-prep!

STUFATO DI MAIALE E MELANZANE

Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora 20 minuti
Tempo totale 1 ora 40 minuti
Porzioni 6 persone

INGREDIENTI

  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 melanzana grande
  • 2 peperoncini rossi
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • 1/2 cipolla bianca grande
  • 1 cucchiaio di coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaio di curry
  • 3 cucchiai di olio di semi di mais
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/4 di cucchiaino di pepe
  • 1 cucchiaio di zucchero di palma
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 2 cucchiai di salsa di pesce
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 400 ml di latte di cocco
  • 600 ml di brodo vegetale
  • 700 gr di spalla di maiale

PREPARAZIONE

  1. Tagliate la melanzana a cubetti di 2 cm circa, salateli e lasciateli nel colapasta a sudare per 30 minuti
  2. Trasferite nel mixer, il coriandolo fresco, l’aglio, lo zenzero e il peperoncino, il sale, il pepe, il curry, il coriandolo in polvere e due cucchiai di olio
  3. Frullate fino ad ottenere una pasta omogenea
  4. Tagliate la spalla di maiale a bocconcini di 2 cm circa
  5. Scaldate in una padella capiente l’olio rimasto e fate rosolare il maiale a fuoco alto finché non sarà ben colorito (10 minuti circa)
  6. Mentre il maiale cuoce tritate la cipolla e asciugate le melanzane con carta da cucina
  7. Rimuovete il maiale e mettetelo da parte
  8. Trasferite la cipolla e la melanzana nella padella e fatele per 5 minuti
  9. Aggiungete la pasta di curry mescolandola bene e continuando a cuocere per 2 minuti
  10. Trasferite la carne con i succhi che potrebbe avere perso e rimescolate per bene il tutto
  11. Unite il brodo, il latte di cocco, lo zucchero, la salsa di pesce e quella di soya, portate a bollore mescolando
  12. Abbassate il fuoco e fate sobbolire, coperto per 45 minuti
  13. Mescolate l’acqua con l’amido di mais, unitelo al fondo di cottura e fate restringere, alzando la fiamma se necessario, in modo da ottenere una salsa densa
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments